Ristorante Osteria dei Fiori - Macerata
Osteria dei fiori, un ristorante che vi farà scoprire Macerata a tavola
Chi siamo
I Piatti
Dove siamo
I Vini
Ospitalità e catering
Dicono di noi
Newsletter ed email
Le ricette di Iginia
Le Novità

 

english

seguici su:

Seguici su Facebook

Iginia Carducci

- Curriculum Vitae -

- Nasce in un piccolo paese dell’entroterra maceratese (Gualdo 10.3.59) da famiglia di origini contadine;
- Frequenta con profitto la scuola dell’obbligo a Sant’Angelo in pontano e poi a Macerata;
- Si diploma segretaria d’azienda presso l’Istituto Professionale di Macerata ove approfondisce le tecniche di gestione e le questioni contabili;
- Si impiega come commessa in un laboratorio e poi negozio di macelleria di proprietà dell’Azienda Agricola Loi Franco ove impara a sezionare e trattare ogni tipo di carne;
- Frequenta un corso regionale per programmatore informatico;
- Frequenta un corso professionale presso la Scuola Alberghiera di Tolentino ove approfondisce oltre alle tecniche di cucina, la merceologia, la dietologia, l’igiene e la legislazione sociale;
- Da sempre appassionata di cucina intraprende a 20 anni l’attività di cuoca ristoratrice in proprio, trasformando un’osteria di antica memoria in ristorante tipico, recensito nel giro di pochi anni, dalle migliori guide enogastronomiche e riviste del settore (Osterie d’Italia, Gambero Rosso, Espresso, Touring Club italiano, GuidaOro Veronelli …);
- Si iscrive alla Federazione italiana Cuochi e frequenta corsi di cucina e pasticceria organizzati e tenuti dai migliori chef della regione Marche;
- Partecipa a numerosi concorsi gastronomici anche a livello nazionale guadagnando in particolare la Medaglia d’argento a Montecatini Terme (Ottobre 1992);
- Partecipa alle rassegne periodiche inerenti la cucina sul territorio (Il grappolo d’oro a Porto Potenza Picena ’89-90-91-92-93-94 / Raci Il vitellone marchigiano a Villapotenza di Macerata ’90-91 / Due arti a confronto a san Severino Marche ’91-92-93; Nebbia in Tavola a Macerata ’97 e Cibaria presso il Centro Fiere di Macerata ’98-99-00-01;
- Frequenta corso di decorazione e composizione di frutta esculture vegetali ovvero ‘L’arte dei Re a Tavola’ con Sumitra Naraim;
- Entra a far parte del Consiglio Direttivo della FIC provinciale e si adopera per anni per la crescita professionale del settore ristorazione promovendo lo scambio delle esperienze lavorative, l’avvicinamento delle aziende di produzione ai ristoratori, la qualificazione degli addetti attraverso l’organizzazione di stages in azienda o con docenti particolarmente qualificati, oltre che per gli allievi delle scuole alberghiere anche per i cuochi professionisti;
- A partire dal 1995 ( prendendo spunto dal tema affrontato durante la settimana dei beni culturali a Macerata, in particolare dalla Biblioteca Nazionale, attraverso la Mostra “Le carte in Tavola” - manoscritti e libri di cucina nella Marche) approfondisce la ricerca sulla cucina marchigiana del passato rielaborando ricette tratte dal famoso testo di cucina di Antonio Nebbia ‘Il cuoco maceratese’ edito a Macerata nel 1786 sposando appieno le indicazioni che il prof. Evio Hermas Ercoli dà nella prefazione del testo in ristampa:
“… inconsapevolmente il cibo ci lega alle generazioni precedenti, a tutti quelli che il tempo ha cancellato. Basta un odore per riportare alla memoria il tempo perduto.”);
- Entra a far parte in qualità di chef (unica donna tra tutte le rappresentanze a livello nazionale) della squadra regionale Federazione Italiana Cuochi e partecipa al concorso nazionale di Erba (CO) dove guadagna un bronzo ed alle Olimpiadi di Stoccarda dove il team marchigiano guadagna la medaglia d’oro;
- Partecipa a numerose trasmissioni televisive dei palinsesti nazionali ed in particolare all’edizione di UNOMATTINA da Macerata nel 1998 (in occasione della quale si confronta con la rielaborazione della cucina regionale fatta in studio da Gianfranco Vissani per il Piccione Ripieno), all’edizione condotta da Luca Sardella de ‘La Vecchia Fattoria’ a Napoli per ben 7 volte,e a ‘La vita in diretta’ condotta da Michele Cocuzza insieme alla squadra regionale;
- Promuove la cucina del territorio in collaborazione con l’Associazione Brumalia di Trento organizzando a Garniga Terme (Tn) le specialità maceratesi e organizzando poi una cena degustazione sulle specialità trentine presso Villa Buonaccorsi di Porto Potenza Picena ’98-99);
- Frequenta corsi di pasticceria con lo chef Danilo Freguja ed un seminario di cucina creativa con lo chef Giorgio Nardelli presso la Scuola Alberghiera di Tolentino (MC), organizzati dalla FIC;
- Riceve insieme agli altri componenti della squadra regionale il Premio Portonovo (riconoscimento internazionale di arti e cultura, imprenditoria ed enogastronomia;
- In collaborazione con l’Associazione Italiana Celiachia frequenta corsi di cucina senza glutine offrendo poi il servizio gluten-free presso il suo ristorante quotidianamente e anche cibi da asporto;
- Contribuisce alla pubblicazione delle ‘Ricette del dì di festa’ a cura di Antonio Attore per le Cantine dei Colli Ripani;
- Collabora con alcuni colleghi in occasione di catering e banqueting;
- Febbraio 2003: viene eletta presidente provinciale della Federazione Italiana Cuochi.
- Guadagna una medaglia d’argento all’esposizione culinaria internazionale di Massa
- Coniugata e madre di due figli, risiede a Macerata ove è contitolare del ristorante Osteria dei Fiori, in via Lauro Rossi n. 61, dal 1980 e coadiuvata dai fratelli Paolo e Letizia, entrambi sommeliers.
 
Iginia Carducci
 

 

Ristorante Osteria dei Fiori
Via Lauro Rossi, 61- 62100 Macerata
Tel. 0733-260142
p.iva 01446440438